News·

giovedì 9 novembre 2023

L’Ortazzo… per tutte/i!

Alla scoperta delle tante attività che l’associazione L’Ortazzo propone, alle quali ognuno può aderire, per “conoscere e praticare la sostenibilità ambientale

Alla scoperta delle tante attività che l’associazione L’Ortazzo propone, alle quali ognuno può aderire, per “conoscere e praticare la sostenibilità ambientale”.

Abbiamo fatto tanta strada da quando, nel 2008, l’associazione si è costituita, tramite un progetto del Piano Giovani di Zona, allo scopo di sperimentare collettivamente l’agricoltura biologica in un terreno in località Lochere. Ci siamo evoluti con tantissimi progetti e oggi, anche se l’orto comunitario non c’è più, si può dire che L’Ortazzo stia continuando a produrre meravigliosi frutti (…e ortaggi!) a disposizione di tutta la Comunità.

Andiamo alla scoperta dei nostri attuali progetti principali, in compagnia di soci e volontari.

La stoviglioteca: per feste colorate ed ecologiche!

Sapevate che le stoviglie usa e getta, anche se in materiale “ecologico”, hanno un impatto ambientale pesante, tra produzione e smaltimento? E che il mater-bi e le altre bioplastiche, benchè di origine vegetale, non dovrebbero essere conferite nel bidone dell’umido, perché non consentono al biodigestore della nostra zona di realizzare un compost di qualità, dato che non si degradano nei tempi e nelle condizioni idonei all’impianto?

Per feste, bicchierate e buffet di famiglie, associazioni ed enti (fino a circa 120 persone) mettiamo a disposizione un kit con tutto l’occorrente: piatti fondi, piani, da dolce, da portata, bicchieri, posate, ciotole, brocche, thermos.

Le stoviglie, coloratissime, leggere, lavabili in lavastoviglie sono in plastica resistente e sicura (polipropilene resistente al caldo, Made in Italy e senza bisfenolo). Ideali per le feste dei bambini, ma adatte anche a pranzi, cene e altri eventi.

Il funzionamento di una stoviglioteca è molto semplice, funziona come una biblioteca, ma di stoviglie: è sufficiente contattare il volontario referente, verificare la disponibilità nella data scelta ed indicare precisamente quali pezzi si richiedono e poi concordare data e luogo di ritiro e di restituzione. Il servizio è gratuito, anche se è gradita una piccola offerta libera che utilizziamo per l’acquisto di nuove stoviglie e sostenere altre attività dell’associazione.

Trovate tutte le info, il contatto, il regolamento e il modulo di prenotazione nella sezione stoviglioteca su www.ortazzo.it

Ivette

Giocambiente: giochi da tavola per imparare divertendosi la sostenibilità ambientale

Giocare è una cosa molto seria! Non solo, ma tramite il gioco è possibile far acquisire competenze ambientali in modo molto più efficace rispetto ad una didattica tradizionale.

Il progetto Giocambiente, finanziato dal Piano Giovani della Comunità di Valle, si rivolge a bambini e ragazzi dalla scuola primaria alla superiore.

I giochi da tavolo su cui punta il progetto non hanno nulla a che vedere con quelli tradizionali come il Memory, il Gioco dell’Oca, il Monopoli o il Risiko. Sono giochi moderni, con dinamiche complesse e articolate, e si basano sulle scelte individuali, lasciando meno spazio alla fortuna. Far scegliere ad un giovane giocatore quale sia la strategia ambientale migliore per vincere la partita è la chiave per lasciare una traccia nella testa dei ragazzi. 

Il progetto è già partito con numerosi incontri di gioco: alla Fiera Valsugana Sostenibile e Solidale, alla Fiera Fa’ la Cosa Giusta! Trento 2023, con gli Istituti Comprensivi di Borgo Valsugana, di Villa di Serio (BG) e l’Istituto Superiore Marie Curie di Pergine e tramite serate gioco aperte a tutti presso la sede di Punto Zero. I ragazzi dell’Istituto La Rosa Bianca e dell’Istituto Comprensivo di Borgo Valsugana hanno inoltre progettato e realizzato il gioco didattico “Valle Viva”

I giochi da tavolo possono essere richiesti in prestito e il team della giocoteca è disponibile per accompagnare le attività. Se ti appassionano i giochi da tavola, o lavori con ragazzi o bambini e desideri utilizzare questa divertente risorsa educativa contattaci!

Francesco

Ri-uso: produrre meno rifiuti e consumare meno risorse, buone pratiche di scambio e riuso

Sono numerose le realtà di promozione del riuso in Alta Valsugana e l’Altopiano delle Vigolana. Non solo il nostro storico evento di scambio abbigliamento, giochi, libri, semi “S-Cambiamo il Mondo” al Palazzetto di Caldonazzo, quest’anno il 26 novembre.

Da alcuni mesi è attivo a Caldonazzo, il C’entro Ri-uso, luogo di raccolta e distribuzione di abbigliamento per adulti e bambini, scarpe, accessori per la casa e piccole stoviglie. Dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12 di fianco alla stazione dei treni.

Da poche settimane ha riaperto lo storico Pergnent a Vigolo Vattaro, di fianco agli ambulatori medici, dedicato ad abbigliamento per adulto e bambino, scarpe, libri e giocattoli. L’apertura è il lunedì dalle 9.30 alle 14.30 e il mercoledì dalle 14.30 alle 17. Per tutti gli oggetti più ingombranti da donare o cercare è sempre attivo il gruppo Telegram “PerGnènt – scambio e dono” che ormai accoglie 2.000 iscritti.

Con due sabati al mese, a partire da ottobre, è iniziata anche l’attività di baratto del Circolo Tallù con il suo Swap Party di abbigliamento. L’evento si tiene sotto alla tettoia del C’entro Ri-uso, di fianco alla stazione dei treni di Caldonazzo, dando continuità a queste due attività, offrendo una opportunità nel fine settimana e con la speranza che questo luogo diventi sempre più dinamico e ricco di opportunità per tutti.

Sono i tanti giovani, le famiglie e le persone del territorio che frequentano questi luoghi, reali e virtuali, scegliendo oggetti usati ma ancora buoni: condividendo ciò non usiamo più, ma che è ancora in perfetto stato, aiutiamo l’ambiente e… ci divertiamo un mondo!

Paola

Conoscere l’economia solidale: la Fiera Valsugana Sostenibile e Solidale

Nata come evento locale a conclusione del tradizionale ciclo di serate “I Lunadì dell’Ortazzo” 2023, la Fiera al Palalevico ha riscosso successo fin dalle fasi organizzative: sono stati quasi 90 gli espositori che hanno partecipato e circa 4.000 i visitatori, in una vivace domenica di maggio. Non solo produttori locali, ma anche scuole, associazioni, street food, ecomusei, Slow Food e una ricchezza di proposte con laboratori, scambi, conferenze.
Un successo che ci spinge a programmare con anticipo la prossima edizione e ad ampliarla su due giorni. Appuntamento quindi sabato 11 e domenica 12 maggio! Chi volesse partecipare come espositore o come volontario può già contattarci per prenotare il suo posto! 

Tanto entusiasmo per questa nuova fiera, quanta preoccupazione per la storica fiera dell’economia sostenibile di Trento: la Fiera Fa’ La Cosa Giusta! Trento. L’Ortazzo è parte del gruppo organizzatore ed in particolare da alcuni anni cura il programma di laboratori e conferenze. L’ultima edizione (20-22 ottobre 2023) ha visto diminuire visitatori ed espositori: dalle oltre 10.000 presenze del periodo pre pandemia, a meno di 6.000, da 240 a 141 espositori. 

Il rischio è quindi che la scorsa possa essere stata l’ultima edizione. Noi del l’Ortazzo siamo dell’idea che sarebbe una grossa perdita. E’ vero che ha superato la maggiore età, ma resta il punto di riferimento per tantissimi GAS e consumatori consapevoli del Triveneto, un’occasione di incontro e di confronto con tante realtà meravigliose e con espositori, che oltre a vendere i loro prodotti, vogliono raccontarsi, per far capire, chi c’è dietro quello che vendono.  Potrebbe avere bisogno di qualche novità? Ne discuteremo nei prossimi mesi, sperando di poter ritornare ad avere la fiera amata e partecipata come un tempo.

Danilo

Il G.A.S.: gruppo di acquisto solidale cerca volontari

Il G.A.S.è una modalità di acquisto di prodotti biologici o ecologici direttamente dai produttori, con i quali si instaura una relazione di fiducia. Da qualche anno i Centri Socio Educativi e il Centro di Aggregazione Territoriali di APPM sono coinvolti a Levico Terme nella divisione e distribuzione dei prodotti ordinati dalle famiglie, ricevendo la merce dai fornitori e preparandola per la distribuzione tutti i giovedì pomeriggio ai soci del territorio che passano a ritirarla.

Accanto agli educatori e ai volontari in questo compito si cimentano anche i ragazzi che frequentano i Centri dell’Associazione in Alta Valsugana, potendo così acquisire competenze trasversali in un percorso di affinamento delle life skills, scoprire profumi e stagionalità dei vari prodotti, toccare i temi della sostenibilità… e imparare a rendersi utili agli altri in piccole consegne che contribuiscono a migliorare le abitudini della nostra quotidianità.

Se condividi i valori dell’economia sostenibile e della solidarietà non esitare a contattarci, per mettere a disposizione un po’ del tuo tempo e delle tue competenze.

Luca 

Vi diamo appuntamento alle prossime iniziative: il tradizionale ciclo di serate, laboratori e passeggiate di primavera “I LunAdì dell’Ortazzo”. Seguiteci sulle pagine social o con la newsletter per essere sempre aggiornati!

 I nostri contatti: